Geokultura

Stampa
PDF

Introduzione alla Scienza della Terra

Scritto da Lorena Marenghi.

Che cos’è la geologia?
Una domanda diretta e apparentemente semplice.

Il nome precede ciò di cui si occupa, ovvero della γῆ, la Terra. Esiste un principio, il primo che ai suoi studenti insegnano in proposito: il principio dell’attualismo. In esso è racchiusa l’essenza di quello che è la geologia, poiché spiega come sia lo studio di fenomeni attuali che modellano la Terra, gli stessi fenomeni che esistevano 4,6 miliardi di anni fa. Il pianeta è infatti un pulsante ciclo di eventi che si ripetono, pur variando in intensità e locazione geografica, ma non di sostanza.
Così, la geologia si occupa di ricostruire la vita del passato in modo da trovare la chiave per interpretare il presente. Per fare ciò i geologi giocano con gli isotopi per la datazione di rocce e organismi fossili, per comprendere l’evoluzione delle rocce e la morfologia del paesaggio.
Tutti conoscono, ad esempio, le Dolomiti, ma in quanti sanno che si sono formate dall’accumulo di conchiglie, di coralli ed alghe calcaree in ambiente marino? Accantonando le nozioni speculative e volendo passare in rassegna alcuni ambiti di cui si occupa la geologia a livello pratico, si possono prendere in considerazione ad esempio la ricerca di idrocarburi nel sottosuolo, lo stoccaggio di gas inquinanti (un problema sempre più crescente, in particolar modo in Italia), l’analisi del dissesto idrogeologico, la collaborazione con gli ingegneri civili nel valutare la fattibilità di infrastrutture, e lo studio di minerali per creare materiali o prodotti finalizzati a precisi scopi. Vi sono infatti minerali come le zeoliti, che per alcune loro caratteristiche come lo scambio ionico vengono utilizzate nella purificazione di reflui industriali, civili e zootecnici in modo da ridurre la dispersione di sostanze inquinanti.